chi siamo

Il trio kaos è una band indie pop core Pesarese formata da Iago Baldassarri, Alessandro Polidori e Elisabetta del Ferro. Musicisti con alle spalle una carriera concertistica rap, classica e barocca, diplomati al conservatorio di Pesaro.

Iago Trio Kaos

IukO

Demolitore sensibile, artista grezzo, in perenne equilibrio tra genio e ritardo mentale.
Scrive canzoni da prima di imparare a scrivere, vanta il non aver mai studiato in vita sua, per questo riesce ad essere così originale.

Elisabetta Trio Kaos

Elisabetta

Artista a tutto tondo, costruisce e suona qualsiasi cosa, ha una laurea in viola da gamba e un diploma in ingegneria degli strumenti musicali. Musicista o pazza? Tutti la vogliono ma solo il trio kaos la ha.

ale

Alessandro

Bambino prodigio, miope giá in tenera etá, polistrumentista, amante dell oscuritá e delle bare, il suo sogno é quello di avere un elefante domestico e di portare tutti gli animali del mondo in un castello medievale e farli parlare.

RICONOSCIMENTI

Vincitore "Arezzo wave love festival" 2020 Best band marche

Finalista "Area Sanremo 2019"

Vincitore "Copula Mundi - Firenze 2019"

Vincitore "Festival Estivo Piombino 2019"

Miglior band "Festival Estivo Piombino 2019"

Premio della critica "Roccaling 2019"

Primo classificato "La Notte Dei Talenti 2018"

TESTI E MUSICHE

Il sound particolare è dovuto sia alle diverse influenze musicali da cui provengono, sia all'uso di uno strumento barocco come la viola da gamba e alla possibilità di avere due diversi format: quello elettrico con chitarra basso e batteria e quello acustico con pianoforte viola da gamba e chitarra.

testi sono freschi ed ironici con un tocco di scienza e tanti omaggi alle loro terre, con canzoni come ADRIATICO, GABICCE e altrettanti riferimenti naturalistici con canzoni come TARDIGRADI gli esseri viventi supereroi del pianeta che sopravvivono anche nudi nello spazio, il BRADIPO con la sua lentezza e poca voglia di fare le cose, ORIZZONTE DEGLI EVENTI che é il limite di un buco nero nello spazio oltre il quale nemmeno la luce puó tornare indietro.

Non manca però originalitá che possiamo trovare in canzoni come PANDAMMETANO in cui il protagonista in cerca di amore pensa sia molto piú economico avere una panda a metano per fare il giro del mondo, ed EZECHIELE che è un millepiedi così brutto che nessuno lo vuole abbracciare..

PERCHÉ KAOS?

Il kaos è l'insieme di tutte le cose nella creazione dell'uuniverso di cui ancora ci sfugge il controllo, ma che danno vita a tutto.

STORIA DEL GRUPPO

Il trio kaos nasce a Pesaro dall'eclettico frontman romano iuko, che avendo per le mani diverse canzoni da arrangiare, tramite una cara amica (Bea), incontra la finta batterista Ilaria e le propone di formare il trio kaos, chiamandosi da subito trio nell'attesa di diventare quattro.

Vanno alla ricerca quindi di un bassista e inizialmente trovano Alessandro Curatolo con cui debuttano nella prima esibizione live nell'agosto del 2018, in occasione della "notte dei talenti" di S. Giovanni in Marignano, dove vincono il primo premio con il brano "Adriatico".

A febbraio 2019 si unisce a loro il bassista Francesco Cambrini (Cambro) e il tastierista Leonardo Panni (Marter), con i quali sono ospiti di "Radio rock" Roma nella sezione dedicata agli artisti emergenti, e Radio Veronica da cui estrapolano il singolo live "Rottami".

Il 10 marzo del 2019 esce il loro primo singolo "bradipo".

Nel maggio del 2019 Cambro e Leo lasciano la band, entra cosí in formazione la bassista e violista da gamba Elisabetta Del Ferro, con cui iniziano a farsi spazio nel panorama italiano ottenendo diversi riconoscimenti:

- il premio della critica al Roccaling di Latina
- miglior band e primo premio assoluto al Festival Estivo di Piombino
- il primo premio al Copula mundi contest di Firenze.

Nel frattempo pubblicano il primo album live "Dalla Cira con furore".

A novembre del 2019 partecipano ad Area Sanremo arrivando alle finali con il brano "dimensione quantistica".

A febbraio 2020 entra in formazione Alessandro Polidori per coronare finalmente il sogno di essere in quattro nel trio.

Il primo febbraio 2020 esce il loro secondo singolo "schifo" brano dal carattere piú introspettivo.

Il 28 febbraio 2020 (prodotto da IMC produzioni musicali grazie alla vittoria del Festival estivo di Piombino) esce il loro terzo singolo "Pandammetano" con cui riscuotono un discreto successo.

Ma nel marzo del 2020 la maledizione del nome "trio" non perdona, la batterista Ilaria lascia la band e sono di nuovo in tre, con Alessandro Polidori che dopo un periodo di letargo batteristico salva eroicamente la situazione con le sue bacchette magiche prendendo cosí la doppia funzione di batterista e tastierista.

A giugno del 2020 vincono Arezzo wave best band Marche 2020.

il 31 luglio 2020 bloccati dalla pandemia decidono di far uscire una hit estiva, dall'evocativo titolo "Gabicce"

Nel frattempo associano i concerti live, al lavoro in studio, a interviste e ospitate in radio.

E il resto della storia ancora non é successo

"a domani ci pensiamo domani"

uff. stampa Germanelli.com